Rincari materie prime, Gregorio Fontana (FI): “Approvato emendamento di Forza Italia al Dl Sostegni per limitare danni rincari materie prime. Primo segnale di attenzione al problema”

Rincari materie prime, Gregorio Fontana (FI): “Approvato emendamento di Forza Italia al Dl Sostegni per limitare danni rincari materie prime. Primo segnale di attenzione al problema”

Gregorio Fontana, deputato bergamasco di Forza Italia, ha dichiarato:

“Soddisfazione per l’approvazione di un emendamento al Dl Sostegni Bis, presentato da Forza Italia e approvato in commissione, che prevede che per contratti, derivanti da bandi o avvisi, compensazioni alle variazioni sul costo dei materiali.

Nel dettaglio l’emendamento stabilisce che per i contratti derivanti da procedure i cui bandi o avvisi siano stati pubblicati prima e dopo dell’entrata in vigore del decreto legislativo 18 aprile 2016 n.50 saranno previste compensazioni determinate applicando alle quantità dei singoli materiali impiegati nelle lavorazioni eseguite e contabilizzate dal direttore dei lavori nell’anno 2021, le variazioni in aumento o in diminuzione dei relativi prezzi, rilevate dai decreti ministeriali con riferimento alla data dell’offerta, eccedenti l’otto per cento se riferite esclusivamente all’anno 2020, ed eccedenti il 10 per cento complessivo, in caso di offerte antecedenti al 2020.

I dati allarmanti relativi al rincaro delle materie prime, denunciato a più riprese anche dalle categorie economiche bergamasche, rischiano di danneggiare un settore trainante per la nostra economia, vanificando i benefici di misure di rilancio come il Superbonus e addirittura di mettere in discussione anche la ripresa economica. Il balzo dei costi riguarda acciaio (+60%), alluminio (+80,4%) e rame (+130%), a dati dell’Ufficio Studi di Confindustria, fino ad arrivare secondo una ricerca elaborata da Ance all’aumento del +146% relativo al polietilene, richiedono misure urgenti e non differibili.

Per questo si tratta di un primo segnale di doverosa attenzione per salvaguardare un settore strategico della nostra economia, un primo passo nella direzione di tutelare lavoro e imprese. Per questo continueremo a prestare la massima attenzione sollecitando il Governo ad ulteriori e più incisive azioni su questo fronte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *